la vita - Pablo Neruda - Popol Vuh - Insetti

Vai ai contenuti

Menu principale:

la vita

1904
12 Luglio: Nasce a Parral, località del sud del Cile, Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto (Pablo Neruda). È l’unico figlio di Rosa Basoalto e José del Carmen Reyes.
14 settembre: Muore sua madre, signora Rosa Basoalto, in conseguenza di una tubercolosi.
26 settembre: È battezzato nella Parrocchia San José di Pergolato.

1906
José del Carmen Reyes, suo padre, si trasferisce nella città di Temuco con suo figlio e si sposa, in seconda nozze, con Trinidad Candia Marverde, che Neruda chiamerà "mamadre”. 

Trinidad Candia è madre, anche di Rodolfo, fratellastro maggiore di Neruda, nato nel 1895.

1907
2 agosto: nasce Laura Reyes, sorella da Neruda, figlia di José del Carmen Reyes ed Aurelia Tolrá. Questa bambina sarà adottata posteriormente da Trinidad Candia Marverde.

1910
Entra al Liceo maschile di Temuco; completerà i suoi studi fino al sesto anno di umanistica.

1917
18 Luglio: appare nel giornale “La Mañana”, di Temuco, sotto la firma di Neftalí Reyes, un articolo intitolato "Entusiasmo y perseverancia." È la prima pubblicazione del poeta.

1918
Appare nella rivista Corre-Vuela il poema i "Mis ojos", firmato come Neftalí Reyes. In questa stessa rivista si pubblicheranno altri tre suoi poemi.
A partire da questo anno e fino al 1922, scrive numerosi articoli editi in diversi giornali: La Mañana e Diario Austral, di Temuco; Revista Cultural di Valdivia; Ratos Ilustrados di Chillán ed in riviste letterarie degli studenti di Temuco.

1919
Pubblica 13 poesie sulla rivista Correre-Vuela.
Collabora con Selva Austral di Temuco.
Partecipa ai Juegos Florales del Maule e riceve un diploma come "Tercera recompensa" per il poema "Comunión Ideal" o "Nocturno Ideal".
Comincia a scrivere poemi, posteriormente riuniti in antologie postume, come, Los cuadernos de Temuco (1996), ed Él Río invisibile (1980).

1920
Conosce Gabriela Mistral che arriva a Temuco come direttrice del Liceo. NeI 1954 Neruda ricorderà questo incontro: "… ella mi fece leggere i primi grandi nomi della letteratura russa che tanta influenza ebbe su me."
Ottobre: incomincia a firmare i suoi lavori col pseudonimo di Pablo Neruda.
È presidente dell'Ateneo Literario del Liceo di Temuco e prosecretario dell'Associazione di Studenti di Cautín.
28 novembre: entra nel Liceo de Hombres di Temuco, dopo avere completato la scuola media ed ottenuto il diploma.

1921
Febbraio: prima del suo arrivo alla capitale sono pubblicati in Santiago, nel numero 12 della rivista universitaria Claridad, i primi sei poemi firmati come Pablo Neruda, e che dopo includerà nel suo primo libro: Crepusculario.
Marzo: va a Santiago e si iscrive all'Istituto Pedagogico dell'Università del Cile per studiare pedagogia in francese.
18 aprile: conosce Albertina Azócar Soto, compagna dell'Istituto Pedagogico, musa ispiratrice di vari dei poemi del suo libro “Veinte poemas de amor y una canción desesperada”.
14 ottobre: riceve il primo premio nel Concurso de Prólogos para la Fiesta de la Primavera de la Federación de Estudiantes de Chile, con la poesia “La canción de la fiesta”, pubblicato dalla rivista Claridad.

1922
Agosto: il gruppo letterario "Vremia" organizza un'audizione di versi nella quale Neruda legge i suoi poemi.
Comincia la sua vita bohemienne in Santiago, piena di privazioni materiali (suo padre smette di inviargli denaro) a causa di una permanente ed ostinata consacrazione alla poesia a tempo pieno.

1923
Ritorna al sud nell'estate e rimane in Porto Saavedra tra gennaio e marzo. Nelle sue vacanze leggeva instancabilmente. Ricorda Neruda: "Sulla costa, nel piccolo Porto Saavedra, trovai una biblioteca municipale ed un vecchio poeta, Don Augusto Winter, che si stupiva della mia voracità letteraria."
23 giugno: il critico Raúl Silva Castro valuta il lavoro letterario di Pablo Neruda: "… posso assicurare che non esiste poeta alcuno in questa terra che abbia raggiunto un’altezza simile" ai suoi anni.
Luglio: appare la prima edizione di “Crepusculario”, pubblicata da Ediciones Claridad della Federazione di Studenti del Cile, SECH.
Collabora con poemi e critiche letterarie - in questi ultime, usa il pseudonimo Sachka - nelle riviste Dionysios e Claridad.
Ritorna nuovamente al sud.

1924
Passa le sue vacanze estive nella costa di Baja Imperial, dove scrive parte dei suoi “Veinte poemas de amor y una canción desesperada”.
Giugno: prima edizione di “Veinte poemas de amor y una canción desesperada”, Editorial Nascimento, Santiago del Cile.
Traduce dal francese, scrive un prologo e seleziona Páginas Escogidas di Anatole France. Questo lavoro è pubblicato da Editorial Nascimento.
20 agosto: appare, nel giornale La Nación di Santiago, una lettera di Neruda sotto la titolo "Exégesis y soledad” in cui spiega il processo di creazione e manifesta la sua amarezza per l'incomprensione della critica rispetto a Veinte poemas de amor y una canción desesperada.
È direttore della rivista Dionysios.

1925
È direttore ed editore della rivista “Caballo de bastos” a Santiago del Cile.
Ottobre: si reca ad Ancud, Chiloé, invitato da Rubén Azócar che lavora lì come professore.
Durante il suo soggiorno in Chiloé scrive quella che sarà il suo unico romanzo: “El habitante y su esperanza”, racconto ambientato in una regione campagnola che chiama "Cantalao."

1926
Nell'estate percorre Temuco, Osorno, Porto Montt, e dopo ritorna ad Ancud.
In gennaio Editorial Nascimento pubblica “Tentativa del hombre infinito”.
Ritorna a Santiago.
In questo anno pubblica altri due libri: “El habitante y su esperanza” e “Anillos”, questo ultimo insieme a Tomás Lago. Ambedue sono pubblicati anche da Editorial Nascimento.
Appare la seconda edizione di “Crepusculario”, dedicata a Juan Gandulfo. Sebbene non sia la definitiva, questa edizione si mantenne senza variazioni fino a quella di Losada del 1967, nella quale si rivedono criticamente i testi e la struttura del libro.
I suoi successi letterari non sono sinonimi di agiatezza economica. Suo padre accetta malvolentieri ad inviargli qualche altro aiuto economico.

1927
Fa dei tentativi per ottenere qualche incarico nella graduatoria consolare del Cile.
Giugno: è nominato "console particolare di elezione" in Rangoon (Birmania).
14 giugno: insieme al suo grande amico Álvaro Hinojosa, inizia il primo tratto del viaggio che ha come destino Buenos Aires. Nella capitale argentina si imbarca verso Lisbona.
16 Luglio: arriva da Madrid e di lì passa a Parigi, Marsiglia, Port Said, Gibuti, Colombo, Singapore e, finalmente, Rangoon.
Oltre a console, è anche corrispondente del giornale La Nación di Santiago, che pubblica, il 14 agosto, la prima cronaca di viaggio di Pablo Neruda. Questi scritti di viaggio continueranno ad apparire regolarmente sul giornale.
Ottobre: si fa carico delle sue funzioni in Rangoon dove rimarrà fino ad inizi di 1929.
Durante la sua permanenza in Birmania stabilisce una conflittuale ed appassionata relazione con una nativa che, come lui stesso ci racconta, "… si vestiva come un'inglese ed il suo nome di strada era Josie Bliss. 
Novembre: visita Madrás, nel sudest dell'India.

1928
Gennaio: con Álvaro Hinojosa, si mette in viaggio in Indocina. Visita Raigón, Bangkok, Battambang e Beremberg.
Febbraio: continua il suo viaggio verso la Cina. Percorre Kowloon, Hong-Kong e Shangai. A metà di questo mese arriva dal Giappone.
Ritorna a Rangoon e da lì viaggia a Singapore.
Marzo: Álvaro Hinojosa va via e Neruda rimane a Rangoon.
5 dicembre: è nominato "console di elezione" in Colombo, capitale dell'allora Ceylon.
Termina l'anno a Calcutta.

1929
Gennaio: si trasferisce da Calcutta a Colombo a presiedere il consolato cileno.
Durante tutta la sua permanenza in Oriente scrive la maggior parte dei poemi che integreranno la prima parte di Residencia en la Tierra.

1930
5 maggio: è nominato "console di elezione" in Singapore e Batavia, Java, con giurisdizione nei possessi olandesi dell'arcipelago della Sonda.
Giugno: viaggia a Singapore, e dopo a Batavia dove assume le sue funzioni consolari.
6 dicembre: si sposa con María Antonieta Haagenar Vogelzanz.

1931
Si  disimpegna da console a Singapore con l'aspettativa di essere trasferito in Spagna.
Il governo del Cile, a causa della crisi del salnitro e della grave recessione economica internazionale, cessa le sue funzioni consolari e gli ordina di ritornare in Cile.

1932
All'inizio di febbraio e dopo un viaggio per mare di due mesi, arriva in Cile in compagnia di sua moglie.
19 aprile: arriva in Porto Montt e viaggia via terra a Temuco.
Maggio: si trasferisce a Santiago.
Lavora nella Biblioteca della Cancelleria. Scrive al suo amico Héctor Eandi, con cui mantenne un'importante corrispondenza durante la sua permanenza in Oriente, "… mi hanno dato un lavoro di bibliotecario in una biblioteca che non esiste, con un stipendio che quasi neanche esiste."
Luglio: seconda e definitiva edizione di “Veinte poemas de amor y una canción desesperada”, da Editorial Nascimento.

1933
24 gennaio: edizione originale di El hondero entusiasta, della editrice Empresa Letras, di Santiago.
10 aprile: l' Editorial Nascimento pubblica Residencia en la Tierra (1925-1931), in un'edizione di lusso di cento esemplari numerati.
1 di agosto: è nominato "console di elezione" a Buenos Aires (Argentina).
28 agosto: arriva alla capitale argentina.
2 settembre: assume il suo incarico consolare a Buenos Aires.
13 ottobre: in casa di Pablo Rossa Pace conosce a Federico García Lorca dando inizio ad una profonda amicizia
Entrambi i poeti sono omaggiati per il PEN Club argentino. In questa occasione pronunciano a due voci il celebre discorso "Al alimón" in onore a Rubén Darío.
10 novembre: è designato "console onorario ascritto" al Consolato Generale del Cile a Barcellona.

1934
5 maggio: raggiunge la Spagna, accompagnato da sua moglie che aspetta un figlio.
Alla fine di maggio assume l’incarico consolare a Barcellona.
1° giugno: viaggia a Madrid insieme a sua moglie e si ritrova con Federico García Lorca ed altri amici. Intavola un'amicizia affettuosa con vari poeti della generazione del 27, specialmente con Rafael Alberti e Miguel Hernández.
Realizza frequenti viaggi tra Barcellona e Madrid.
18 agosto: a Madrid nasce la sua figlia Malva Marina Trinidad dopo lunghe complicazioni nel parto. La bambina soffre di idrocefalia.
Conosce Delia del Carril, che più tardi diventerà la sua seconda moglie.
All'inizio di dicembre fissa la sua residenza a Madrid.
6 dicembre: è presentato da Federico García Lorca nell'Università di Madrid, dove dà un recital ed una conferenza.
19 dicembre è nominato console aggregato all'ambasciata del Cile a Madrid, carico parallelo a quello dei suoi lavori consolari a Barcellona.

1935
Aprile: si pubblica a Madrid un opuscolo intitolato Homenaje a Pablo Neruda che include i suoi " Tres cantos materiales". Questa edizione privata è accompagnata da un saluto a Neruda dei principali poeti spagnoli di quello tempo.
Tra i 21 e 25 di giugno si realizza a Parigi il Primo Congresso Internazionale di Scrittori per la Difesa della Cultura. Neruda è designato delegato a questo avvenimento.
Giugno: pubblica sulla rivista Cruz y Raya “Los versos de Villamediana”.
Settembre/ottobre: prima versione completa di Residencia en la Tierra (1925-1935), edizione in due volumi di Cruz y Raya, Madrid.
Ottobre: fonda e dirige la rivista letterario Caballo verde para la poesía.
1936
Gennaio: appare il quarto ed ultimo numero della rivista Caballo verde para la poesía.
Luglio: sua moglie, María Hagenaar, e sua figlia, Malva Marina, si trasferiscono a Barcellona.
Neruda comincia a vivere con Delia del Carril.
11 Luglio: ultimo incontro con Federico García Lorca.
18 Luglio: esplode la Guerra Civile Spagnola.
Il 16 agosto è assassinato il suo amico, il poeta e drammaturgo, Federico García Lorca.. Questo unitamente agli atroci bombardamenti su Madrid e l'eroica lotta dell'estemporaneo esercito popolare contro le forze di Franco, lo portano a comporre i primi poemi del futuro poema España en el corazón che includerà nel libro Tercera residencia.
12 ottobre: partecipa a Cuenca a un atto commemorativo dove dà pubblica lettura al suo poema " Canto a las madres de los milicianos muertos", previamente edito in forma anonima nella rivista El mono azul.
8 novembre: lascia Madrid insieme a Delia del Carril.
Dicembre: si separa da María Antonieta Hagenaar, chi si trasferisce a Montecarlo con sua figlia.

Il governo cileno, adducendo mancanza di garanzie per il funzionamento del Consolato a Madrid, opta per chiuderlo. Neruda rimane senza impiego poiché non viene destinato a nessun altro carico. Il suo aperto appoggio alla causa repubblicana aveva provocato diverse critiche ed accuse; contro di lui, tra gli altri, dell'ambasciatore Núñez Morgado.

1937
Gennaio, viaggia a Parigi e si riunisce con Delia del Carril. Si adopera per ottenere un altro carico consolare.
Febbraio: indice a Parigi una conferenza su Federico García Lorca.
Dalla capitale francese collabora a beneficio della causa repubblicana spagnola e partecipa all'organizzazione del Congresso Mondiale di Scrittori antifascisti che si realizza a Valencia.
Febbraio: vicino a Nancy Cunard crea e stampa la rivista Los poetas del mundo defienden al pueblo español. Il secondo numero appare in francese nel mese di marzo.
Aprile: fonda, con César Vallejo, il Grupo Hispanoamericano de ayuda a España. Inoltre, lavora nell'Associazione di Difesa della Cultura e nei preparativi del Secondo Congresso di Scrittori, del quale comunicherà assumendo un ruolo direttivo (4 al 8 di Luglio). Alla fine di questo mese è nominato rappresentante latinoamericano per l'Assemblea Costituente del Consiglio dell'organizzazione Pace e Democrazia.
1° Luglio: pubblica sulla rivista El mono azul, a Madrid, “Es así”, più tardi chiamata " Explico algunas cosas". Anche in questo mese appare il sesto ed ultimo numero di Les poètes du monde défendent le peuple espagnol.
María Antonieta Hagenaar e Malva Marina si trasferiscono a vivere all'Olanda.
28 agosto: Si imbarca per il Cile con Delia del Carril, lo scrittore argentino Raúl González Muñón e sua moglie Amparo Mom.
10 ottobre: arriva dal Cile.
7 novembre: fonda e presiede la Alianza de Intelectuales de Chile para la Defensa de la Cultura.
13 novembre: si pubblica in Cile España en el corazón, edicioni Ercilla.

1938
7 maggio: muore in Temuco, suo padre, José del Carmen Reyes.
Scrive " Descubridores de Chile ", primo poema di Canto general.
Organizza la Alianza de Intelectuales de Chile, organismo che ha per obiettivo riunire gli intellettuali ed artisti antifascisti intorno a grandi obiettivi sociali, politici e culturali.
Agosto: appare la rivista Aurora del Cile, pubblicazione che, insieme a coordinare l'aiuto e difesa dei repubblicani spagnoli in Cile ed altri paesi, consegna il suo appoggio alla candidatura presidenziale di Don Pedro Aguirre Cerda.
18 agosto: muore la sua "mamadre", signora Trinidad Candia Marverde.
Settembre: Pedro Aguirre Cerda è eletto Presidente del Cile.
Ottobre: viaggia per il paese facendo conferenze.
7 novembre, si pubblica su España España en el corazón. Himno a las Glorias del Pueblo en Guerra, in una stamperia del Monastero di Monserrat che diresse Manuel Altolaguirre, vicino al Fronte di battaglia.

1939
6 al 12 di gennaio: partecipa alla prima Conferenza Americana di Commissioni Nazionali di Cooperazione intellettuale.
Compra un terreno con una piccola casa in Isla Negra.
Fini di marzo: viaggia con Delia del Carril a Buenos Aires e Montevideo per partecipare all'aiuto ai rifugiati spagnoli.
Partecipa a Montevideo, in rappresentazione della Alianza de Intelectuales de Chile, nel Congresso Internazionale delle democrazie.
Aprile: Aguirre Cerda designa Neruda console incaricato dell'immigrazione spagnola. Il suo titolo diplomatico ufficiale è quello di Console Particolare di Seconda Classe, con sede a Parigi. Ha per missione portare in Cile un contingente di rifugiati spagnoli, specialmente tecnici e lavoratori qualificati.
A metà di aprile viaggia verso l'Europa, ed alla fine dello stesso mese arriva da Parigi.
12 maggio: pubblica " Las furias y las penas ", Editorial Nascimento, Santiago del Cile. Questo esteso poema sarà aggiunto in seguito al libro Tercera residencia.
Tra maggio ed agosto organizza e dirige da vicino il trasporto di 2000 rifugiati spagnoli al Cile con la nave Winnipeg.
4 Settembre: arriva al porto di Valparaíso il Winnipeg. Su ciò scriverà più tardi: "… erano pescatori, contadini, operai, intellettuali, una dimostrazione della forza, dell'eroismo e del lavoro. La mia poesia nella sua lotta era riuscita a trovarli patria. E mi sentii orgoglioso."
Metà di novembre: fa visita a Maruca Hagenaar e alla sua figlia Malva Marina a L'Aia (Olanda).
All'inizio di dicembre viaggia con Delia del Carril in Cile facendo scalo nel Perù, dove partecipa ad atti politici, arrivando nel suo paese alla fine del mese.

1940
Gennaio: gran accoglienza in Santiago del Cile. Durante il mese partecipa ad atti di solidarietà coi rifugiati spagnoli.
Stagione di estate in Isla Negra.
Appare Poesía y estilo de Pablo Neruda, de Amado Alonso, il primo lavoro accademico che studia con profondità l'opera di Neruda quando questo ha solo 36 anni.
19 giugno: è nominato Console Particolare di 2ª. Classe, e Console Generale del Cile in Messico.
Luglio: Delia del Carril e Pablo Neruda si imbarcano sullo Yasukuni Maru, di rotta al Messico, dopo avere assistito a varie manifestazionmi di addio ed in onore del poeta.
21 agosto: approdo a città del Messico ed assunzione dell’incarico consolare. Il paese azteco abbaglia Neruda per la ricchezza e diversità della sua geografia, il lascito precolombiano e la vita culturale del momento, fortemente influenzata per la presenza di grandi figure dell'esilio spagnolo.
6 ottobre: nella funzione funebre del compositore Silvestre Revueltas legge il suo poema " Murió Silvestre Revueltas ", più tardi conosciuto come " A Silvestre Revueltas, de México, en su muerte (Oratorio menor)" ed incorporato nel Canto general.

1941
Febbraio: Acquisto, attraverso Graciela Matte, la casa di avenida Lynch che insiema a Delia aveva lasciato prima di partire per il Messico. Ritornando, ed in ricordo dei suoi anni messicani, la battezzano come "Michoacán."
Aprile: concede visto di entrata in Cile a David Alfaro Sequeiros, gran muralista messicano.
26 maggio: è sospeso del suo carico per un mese senza beneficio di stipendio, per infrazione ad ordini ministeriali, avendo concesso il visto a Sequeiros.
Giugno: viaggia in auto in Guatemala in compagnia di Delia del Carril.
Luglio: riassume le sue funzioni consolari.
Legge "Canto a Bolívar", poema scritto in onore del Liberatador, in un atto in omaggio a questo.
Fini di agosto: si produce la rottura con lo scrittore messicano Octavio Paz.
Settembre: il Partito Comunista Messicano realizza una serie di atti nel suo onore.
28 dicembre: è aggredito da un gruppo nazisti a Cuenavaca. Riceve la solidarietà di cento intellettuali di tutta l'America.

1942
5 gennaio: muore la fotografa Tina Modotti. Nelle sue funzioni funebri, Neruda legge il suo poema " Tina Modotti ha muerto" che entrerà a fare parte del libro Tercera residencia.
Marzo / Aprile: Cuadernos Americanos pubblica pezzi di Canto General.
Viaggio a Cuba.
3 maggio: sul giornale Periódico Oficial de Cuernavaca si pubblica l'editto di divorzio di Neruda di sua moglie María Antonieta Hagenaar.
30 settembre: lettura pubblica del suo "Canto a Stalingrado", poema accolto con critiche ed obiezioni, a causa delle quali scrive il suo “Nuevo canto di amore a Stalingrado".

1943
5 gennaio: viaggia agli Stati Uniti per ragioni di salute.
Edizione privata di cento esemplari di Canto general de Chile, Fragmentos, a Città del Messico, firmati dall'autore e dedicato ai suoi amici.
Febbraio: viaggia a New York con Delia del Carril per assistere alle " Noches de las Américas ". Offre varie conferenze.
2 marzo: in Olanda, nazione occupata dai tedeschi, muore la sua figlia Malva Marina.
18 giugno: legge il suo poema "Dura elegía" alle esequie della madre del leader comunista brasiliano Luis Carlos Prestes. In questo poema allude al dittatore Getulio Vargas in termini considerati ingiuriosi per il governo del Brasile.
22 giugno: torna a criticare pubblicamente al governo del Brasile per la prigionia di Carlos Prestes.
Comincia la pressione del governo del Brasile affinché Neruda sia rimosso del suo carico.
2 Luglio: ufficializza la sua relazione con Delia del Carril, con un matrimonio che sarà posteriormente dichiarato illegale dalla giustizia cilena.
6 Luglio: chiede ed ottiene una licenza di sei mesi per viaggiare al Cile ed iniziare il suo "ritiro dal servizio". Agosto: Il Messico lo congeda con grandi omaggi e l'Università di San Nicolás di Hidalgo gli concede il titolo di Dottore Honoris Causa.
Inizia con Delia del Carril il suo ritorno al Cile passando per il Panama e la Colombia.
15 ottobre: arriva da Lima, Perù. Sale a conoscere le altezze di Machu Picchu. Questo contatto con quella realtà ancestrale americana maturerà posteriormente nelle magnifiche poema " Alturas de Machu Picchu”.
4 novembre: arriva da Santiago dove è ricevuto per una gran comitiva di intellettuali e politici.

1944
Aprile: inizia i lavori di ampliamento della casa di Isla Negra.
21 maggio: gli è concesso il Premio Municipale di Poesia di Santiago.
Dicembre: è designato candidato a Senatore per il Partito Comunista del Cile.
Prima edizione in inglese di Residence on Hearth, bilingue, editoriale New Directions, New York.

1945
Si dedica in pieno ad un'intensa campagna elettorale.
4 marzo: è eletto Senatore della Repubblica per le province di Tarapacá ed Antofagasta.
24 maggio: gli è concesso il Premio Nazionale di Letteratura del Cile.
30 marzo: pronuncia il suo primo discorso nel Senato. A partire da questo momento fa notare che non è un letterato che fa politica ma sarà un politico per difendere i diritti ed interessi dei lavoratori.
16 giugno: il PEN Club, l'Alleanza di Intellettuali e la Società di Scrittori del Cile gli rendono un omaggio per l'ottenimento del Premio Nazionale di Letteratura.
8 Luglio: entra ufficialmente al Partito Comunista del Cile.
A metà di Luglio viaggia al Brasile dove sviluppa diverse attività come l’omaggio a Luis Carlos Prestes davanti a più di un milione di persone. Partecipa a conferenze in Sao Paulo e Rio de Janeiro, lì è ricevuto nell'Accademia della Lingua.
Agosto: partecipa a recital e conferenze a Montevideo e Buenos Aires.
Settembre: ritorna in Cile, comincia a scrivere " Alturas de Macchu Picchu”.
Nei primi giorni di settembre partecipa all'inaugurazione del Quinto Congresso Regionale del Partito Comunista del Cile, in Coquimbo.
Ottobre / Dicembre: partecipa alla preparazione del XIII Congresso Nazionale del Partito Comunista del Cile.

1946
18 gennaio: è insignito con l'Ordine dell'Aquila Azteca dal governo del Messico.
Partecipa attivamente alla lotta politica con discorsi nel Senato, pubblicazione di articoli e presenza permanente nella campagna presidenziale di Gabriel González Videla.
L'Unione di Partiti Democratici del Cile, fronte elettorale alla quale appartiene il Partito Comunista del Cile, lo designa capo nazionale di propaganda della candidatura di González Videla.
28 dicembre: una sentenza giudiziale dichiara che il suo nome legale è Pablo Neruda.

1947
Aprile: Gabriel Gonzalez Videla che aveva assunto la Presidenza della Repubblica in novembre dell'anno anteriore, rompe la sua alleanza col Partito Comunista.
Agosto: la Società di Scrittori del Cile pubblica alcune delle sue conferenze.
15 agosto: appare Tercera Residencia (1935-1945), Editorial Losada, Buenos Aires, che si trasforma nella sua principale casa editrice.
Ottobre: il governo di González Videla inizia la repressione contro il Partito Comunista del Cile ed il suo giornale El Siglo.
A causa della persecuzione del governo contro il Partito Comunista, Neruda intraprende una violenta campagna nella quale accusa il Presidente di tradire i suoi compromessi coi lavoratori.
27 ottobre: El Nacional de Caracas (Venezuela), pubblica la sua “Carta íntima para millones de hombres” sui quali denuncia la politica repressiva, demagogica ed antipopolare di González Videla.
Fine di dicembre: il Presidente González Videla inizia il processo giudiziale contro di lui.

1948
6 gennaio di 1948: Prende la parola nella sessione del Senato della Repubblica dove pronuncia un esteso discorso titulado:”Yo acuso", parafrasando Zola nella sua difesa di Dreyfus.
12 gennaio: in una sessione straordinaria della Camera di Deputati è letto dal deputato Carlos Rosales, il suo poema "Patria prisionera" che il censurato giornale El Siglo non aveva potuto pubblicare.
21 gennaio: il presidente del Senato, Arturo Alessandri, gli concede permesso per assentarsi dal paese.
27 gennaio e 2 febbraio: tentativi falliti per uscire verso l'Argentina.
3 febbraio: la Corte Suprema approva la decadenza di Neruda come Senatore ed il 5 dello stesso mese i Tribunali di Giustizia ordinano la detenzione dal poeta per processarlo per ingiurie al Presidente.
Neruda opta per la clandestinità e grazie alla solidarietà di varie persone incomincia a vivere nascosto, cambiando continuamente domicilio ed evitando la ricerca della polizia. Approfitta di questo tempo rischioso e difficile per scrivere la maggior parte del Canto General.
Durante questo periodo si producono internazionali dimostrazioni di solidarietà col poeta: diversi paesi realizzano veglie in suo onore. L'Adam Internacional Review di Londra gli dedica un numero intero. Pablo Picasso, nel Congresso Mondiale di Intellettuali celebrato in Wroclaw (Polonia), pronuncia il suo unico discorso pubblico per riferirsi alla situazione di Neruda ed esprimere la sua solidarietà.
Fine di settembre: si promulga la “Ley de Defensa de la Democracia”, anche conoscente come “Ley Maldita”.

1949
24 febbraio: è protagonista di una romanzesca fuga verso l'Argentina, attraversando la cordigliera delle Ande a cavallo e con un'identità falsa: Antonio Luis Lagorreta.
ASttraversa un breve passo per San Martín delle Ande e Buenos Aires; utilizzando un passaporto ceduto dal suo amico Miguel Asturias, rappresentante diplomatico della Guatemala in Argentina, si imbarca in Uruguay verso l'Europa.
Metà di aprile: arriva in incognito a Parigi e protetto per vari amici, tra cui Picasso, regolarizza la sua situazione.
25 aprile: appare pubblicamente nella sessione di clausura del Primo Congresso Mondiale di Sostenitori della Pace e è nominato membro del Consiglio Mondiale della Pace.
Dall'Europa intraprende numerosi viaggi: Cecoslovacchia, Unione Sovietica, Polonia, Ungheria.
16 agosto: viaggio a Praga dove l'ambasciata britannica gli nega visto di transito per Londra, da dove pensava di proseguire al Messico.
Agosto: parte verso il Messico da Parigi insieme a Delia del Carril e Paul Éluard.
Dal 3 al 10 di settembre: partecipa al Congresso Latinoamericano di Sostenitori della Pace in Messico.
Ritrova Matilde Urrutia che aveva conosciuto fugacemente in Cile in 1946, quando ella era alunna di canto di Blanca Hauser (1946).

1950
3 aprile: a Città del Messico si pubblica Canto general. È un'edizione speciale di 500 esemplari e 300 sono di sottoscrizione, di gran formato, in carta Malinche, firmati dall'autore e da David Alfaro Siqueiros e Diego Rivera che hanno illustrato con le loro pitture le “cartatapas”.
In Cile, il Partito Comunista, lancia un'edizione clandestina di Canto general, con incisioni di José Venturelli. Fu un'impresa editoriale che in mezzo alla repressione imperante nel paese si mobilitassero decine di persone per fare conoscere questa opera di forte contenuto politico.
Aprile: viaggio in Guatemala, dove offre recital e conferenze.
4 Luglio: si emette in Santiago il giudizio del Tribunale Qualificatore di Elezioni che dichiara definitivamente eletto Radomiro Tomic nel posto libero lasciato per Neruda, per "… essersi assentato dal territorio della Repubblica con infrazione dell'articolo 31 della Costituzione Politica dello Stato."
Ritorna in Messico e da lì viaggia per mare con destinazione Amburgo.
Torna a visitare la Cecoslovacchia e viaggia in Romania, Ungheria e in URSS, ed alla fine di agosto, va a Parigi.
Ottobre: viaggio a Roma e Nuova Delhi dove si incontra con Pandit Nehru, primo capo di governo dell'India indipendente, per incarico del Congresso Mondiale della Pace.
Riceve il Premio Internazionale della Pace, insieme a Picasso, Paul Robenson ed altri artisti, per il suo poema “Que despierte el leñador”.

1951
Continua il suo esilio europeo.
Gennaio: in assenza del poeta si realizza in Santiago un omaggio auspicato dalla Società di Scrittori del Cile.
In febbraio fa una gita per l'Italia con Delia del Carril. Dà recital a Milano, Firenze e Torino.
28 marzo: viaggio a Mosca dove partecipa alle riunioni della giuria del "Premio Stalin per il consolidamento della pace tra i paesi." Percorre vari posti dell'Unione Sovietica.
A metà di maggio ritorna in Cecoslovacchia e passa alcuni giorni nel castello di Dobris ed in Praga dove offre recital.
Giugno: si dirige a Genova ed in Luglio a Parigi, dove si ritrova con Matilde Urrutia.
Agosto: viaggia a Berlino, Repubblica Democratica Tedesca, con Delia del Carril, al Terzo Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti.
Con Matilde viaggia a Constanza, porto rumeno nel Mare Nero.
Ritorna in Cecoslovacchia. Da qui Matilde Urrutia li accompagna per Parigi e rimane una breve stagione con Delia nel castello di Dobris.
Settembre / Ottobre: con Delia integrano la delegazione del Congresso Mondiale della Pace per consegnare il Premio Internazionale della Pace a Mme. Sun Yat Sen. Viaggia sulla transiberiana in Mongolia e Pechino.
Fini di novembre: si ritrova con Matilde a Ginevra e viaggiano insieme a Lyon.
18 e 20 di dicembre: ritorna a Praga e nell'Unione Sovietica. Matilde ritorna a Parigi.
Fini di dicembre: viaggio in Italia con Delia del Carril. Matilde si è unita poco più tardi.
Durante questo periodo si consolida la sua relazione affettiva con Matilde Urrutia, il suo gran amore della maturità.
  
1952
Visita Roma e Napoli. Ha problemi di permanenza in Italia ma dopo la sua situazione si normalizza.
Delia del Carril viaggia a Santiago del Cile per organizzare il ritorno del poeta.
23 gennaio: si trasferisce a Capri, dove vive vicino a Matilde Urrutia. Ci dice il poeta: "… per la prima volta vivevamo insieme in una stessa casa. Finii lì di scrivere un libro d’amore, appassionato e doloroso, (…) “Los versos del Capitán”.
In Cile si forma un comitato di intellettuali e politici che si adoperano per il ritorno di Neruda nel paese.
È revocata l'ordine di detenzione contro di lui. Neruda può ritornare.
5 Luglio: viaggio a Berlino.
Luglio: a Napoli si pubblica un'edizione anonima di 44 esemplari di “Los versos del Capitán”.
In questo tempo concepisce anche e scrive un esteso poema intitolato “Las uvas y el viento”, dove registra poeticamente la storia recente, le genti ed i paesaggi di molte nazioni dell'Europa ed Asia.
Fine di Luglio: con Matilde viaggia a Cannes per imbarcarsi sul Giulio Cesare di rotta all'America.
Agosto: sbarcano in Montevideo. Matilde continua per Buenos Aires.
12 agosto: ritorna a Santiago e è ricevuto con un gran atto pubblico di imponenti caratteri.
Vive con Delia del Carril nella sua casa di Avenida Lynch, ma continua la sua relazione con Matilde Urrutia.
Partecipa alla prima campagna politica di Salvatore Allende.

1953
Comincia la costruzione della casa battezzata come "La Chascona" nei faldeos del Cerro San Cristobal.
Partecipa all'organizzazione del Congresso Continentale della Cultura che si effettua in Santiago tra il 26 di aprile ed il 3 maggio. A questo congresso assistono grandi personalità dell'America, tra essi, Diego Rivera, Nicolás Guillén e Jorge Amato.
Aprile: pubblicazione dell'antologia “Todo el amor”, Editorial Nascimento, Santiago del Cile.
13 Luglio: edizione dell'antologia “Poesía política”, Editorial Austral, Santiago de Chile.
13 al 28 di agosto: percorre la pampa con i giacimento di salnitro nella provincia di Antofagasta.
Ottobre: edizione anonima di “Los versos del capitán”, Editorial Losada, Buenos Aires.
20 dicembre: si annuncia che gli è stato concesso il "Premio Stalin per il consolidamento della pace tra i paesi."

1954
16 gennaio: atto nel teatro "Caupolicán" con motivo del Premio Stalin.
20 al 28 di gennaio: cinque conferenze sulla sua poesia nella Escuela de Verano dell'Università del Cile.
17 aprile: viaggio in Brasile. Partecipa al Primo Congresso Nazionale della Cultura, organizzato per Jorge Amato e che si realizza nella città di Goiania.
27 febbraio: edizione di “Las uvas y el viento”, Editorial Nascimento, Santiago de Chile.
12 Luglio: celebra il suo 50 compleanno. Si realizzano grandi atti di omaggio con la partecipazione di ospiti di tutto il mondo.
14 Luglio: nel mondo letterario sorprende un'altra volta i critichi e lettori con un nuovo aspetto della sua poesia: “Odas elementales”, Editorial Losada, Buenos Aires.
20 Luglio: atto di donazione all'Università del Cile della sua preziosa biblioteca e della sua collezione di conchiglie marine.
Il governo del Cile gli concede una pensione vitalizia.
A metà di dicembre viaggia con Delia del Carril a Mosca, a Stoccolma e Lisbona, ritornando in Cile alla fine dello stesso mese.

1955
Febbraio: rottura definitiva con Delia del Carril. Comincia a vivere con Matilde Urrutia.
24 marzo: è famoso membro corrispondente della sezione poesia e linguaggio dell'Accademia di Arti di Berlino.
Fine di giugno: finisce la costruzione di "La Chascona", nella quale si trasferice per vivere insieme a Matilde Urrutia, sua nuova moglie.
Settembre: fonda e dirige la rivista Gaceta de Chile.
Maggio: Alberto Mántaras filma in Isla Negra il documentario "Oda al mar”, letta da Neruda.
Viaggia nell'Europa con Matilde Urrutia.
Pubblicazione del testo definitivo del suo libro in prosa “Viajes”, Editorial Nascimento, Santiago de Chile.

1956
Gennaio: “Nuevas odas elementales”, Editorial Losada, Buenos Aires.
Maggio: si ripresenta nella lotta politica.
23 ottobre: viaggio in Uruguay e passa una stagione in Atlántida, nella costa di quel paese. Ugualmente dà alcuni recital in Montevideo.
A metà di novembre viaggio in Brasile ed all'inizio di dicembre passa una breve stagione a Buenos Aires, dove dà due recital. Ritorna in Cile.

1957
30 gennaio: prima edizione delle sue “Obras completas”, Editorial Losada, Buenos Aires.
Aprile: viaggio in Argentina ed l’11 di aprile è fermato a Buenos Aires in casa di Rodolfo Aráoz Alfaro, marito di Margarita Aguirre.
Abbandona Buenos Aires senza realizzare il recital programmato e si dirige in Uruguay.
È nominato presidente della SECH (Società di Scrittori del Cile).
Realizza recital in Montevideo, viaggio in Brasile e passa una stagione in casa di Jorge Amato e sua moglie Zelia Gattai.
Giugno: offre recital a Mosca.
Luglio: viaggio in Oriente: Partecipa a Colombo, Ceylon, al Congresso Mondiale di Sostenitori della Pace.
Parte per India e Birmania insieme a Jorge Amato e Zelia Gattai. Quindi si dirige verso la Cina dalla provincia di Kuo-Ming. Durante questo viaggio lavora nelle sue libri “Navegaciones y regresso” e “Estravagario”.
Ritorna in Europa con Matilde. Realizza brevi viaggi all'Unione Sovietica, Cecoslovacchia e Germania Orientale.
Settembre: si stabilisce a Parigi. Continua a lavorare a “Estravagario” e “Cien sonetos de amor”.
Ottobre / novembre: viaggio in Unione Sovietica, Finlandia e Svezia.
Principio di dicembre: si imbarca a Gotemburgo nel Bolivar con rotta verso l'America.
Dicembre: permanenza in Ecuador con visite a Quito e Guayaquil.
18 dicembre: “Tercer libros de Odas”, Editorial Losada, Buenos Aires.
Breve permanenza a Lima.

1958
Interviene attivamente nella seconda campagna presidenziale di Salvatore Allende.
Agosto: deroga della Legge di Difesa della Democrazia, che significa il ritorno dei comunisti alla legalità.
18 agosto. Appare “Estravagario”, Editorial Losada, Buenos Aires.
Alberto Mántaras filma il documentario "Largo petalo." È un viaggio di Neruda che comincia nel sud del paese e finisce nella sua casa di "La Chascona" in Santiago.
Novembre: partecipa al XI Congresso del Partito Comunista del Cile e è scelto membro del Comitato Centrale di questo raggruppamento politico.

1959
viaggio in Venezuela con permanenze in Paita, Perù; e Buenaventura, Colombia.
26 gennaio: incontro con Fidel Castro nell'ambasciata di Cuba a Caracas.
Realizza viaggi brevi per diverse zone del Venezuela ritornando in Cile nel mese di aprile.
5 novembre: Si pubblica Navegaciones y regresos, Editorial Losada, Buenos Aires.
Metà di novembre: viaggia con una delegazione del Partito Comunista alle città di Rancagua, San Fernando, Pergolato e Linares.
Novembre: edizione privata di 300 esemplari di Cien sonetos de amor, Santiago de Chile.

1960
Estate in Isla Negra. Comincia a scrivere “Canción de gesta”, un poema in omaggio alla Rivoluzione cubana.
Marzo: viaggio a Montevideo.
Fine di marzo: finisce “Canción de gesta” a bordo del trasatlántico Louis Lumière che lo conduce all'Europa.
Principio di aprile: arriva da Parigi.
Aprile / Maggio / Giugno: viaggio in URSS per partecipare alle sessioni della giuria del Premio Lenín (prima Premio Stalin) ed a Cracovia, Polonia. Si trasferisce a Budapest e in Romania.
Passa una periodo a Parigi durante i mesi di agosto e settembre, ed in ottobre parte per l'Italia.
Novembre: ritorna a Parigi e si imbarca a Marsiglia verso L'Avana (Cuba), facendo scala in Venezuela ed a Haiti.
Il libro “Canción de gesta” è pubblicato da Imprenta Nacional de Cuba in un'edizione di 25.000 esemplari.,
14 dicembre: edizione definitiva di “Cien sonetos de amor”, Editorial Losada, Buenos Aires.

1961
9 gennaio: ritorna in Cile, dopo una breve permanenza in Messico.
Percorre il paese in appoggio alla campagna elettorale dei candidati parlamentari del Partito Comunista del Cile.
È dichiarato ospite illustre delle città di Cañete, Lebu e Curanilahue.
È nominato membro corrispondente dell'Istituto di Lingue Romanze dell'Università di Yale, USA
26 giugno, si pubblica “Las piedras de Chile”, con fotografie di Antonio Quintana, Editorial Losada, Buenos Aires.
18 settembre: inaugurazione di "La Sebastiana", la sua casa nel Cerro Florida di Valparaíso.
31 ottobre: Appare “Cantos cerimoniales”, Editorial Losada, Buenos Aires.
  
1962
Gennaio / Giugno: la rivista O Cruzeiro Internazional di Rio de Janeiro pubblica in dieci edizioni successive ed in castigliano e portoghese, “Las vidas del poeta”. Memorie e ricordi di Pablo Neruda. Questi testi serviranno da base a “Confieso que he vivido”.
Partecipa, con altri intellettuali latinoamericani, nei corsi di estate della Universidad de Concepción.
30 marzo: riceve il titolo di membro accademico onorario della Facoltà di Filosofia ed Educazione dell'Università del Cile. Nella cerimonia di incorporazione legge un discorso intitolato “Mariano Latorre, Pedro Prado y mi propia sombra”.
Viaggio in 'Europa con Matilde Urrutia.
Giugno / Luglio: viaggio in nave ad Atene, Istanbul, Varna ed Odessa e dal 9 al 14 di Luglio è a Mosca per partecipare al Congresso Mondiale per il Disarmo e la Pace.
All'inizio di settembre si imbarca per l'America, ripetendo la rotta che percorse nel 1952.
6 settembre: Appare “Plenos poderes“, Editorial Losada, Buenos Aires.
Ritorna in Cile alla fine di settembre, dopo una breve permanenza in Uruguay.

1963
Febbraio: la traduzione in italiano di “Veinte poemas de amor y una canción desesperada”, ottiene il "Premio San Valentino".
Appare “Sumario”. “Libro donde nace la lluvia”, pubblicato dal famoso stampatore Alberto Tallone, in una ridotta edizione di 285 esemplari. Questa è la prima parte di “Memorial de Isla Negra”.

1964
Febbraio: lavora nella correzione di “Memorial de Isla Negra” e nella traduzione di “Romeo y Julieta”.
Il critico letterario Raúl Silva Castro pubblica lo studio “Pablo Neruda”.
Appaiono i cinque volumi di “Memorial de Isla Negra”, Editorial Losada, Buenos Aires.
Dal 7 agosto al 3 di settembre: la Biblioteca Nazionale realizza un ciclo di conferenze sulla sua opera.
Partecipa alla terza campagna presidenziale di Salvatore Allende.
9 settembre: si pubblica la sua traduzione di “Romeo y Julieta” di William Shakespeare, Editorial Losada, Buenos Aires.
10 ottobre: l'Istituto di Teatro dell'Università del Cile inaugura “Romeo y Julieta”, diretta per Eugenio Guzmán, secondo il testo tradotto per il poeta.
Si pubblica il primo lavoro biografico importante su Neruda: “Genio y figura di Pablo Neruda” di Margarita Aguirre.

1965
26 gennaio: è presidente del comitato provinciale della candidatura a Senatore di Volodia Teitelboim.
Partecipa a diversi atti elettorali per le prossime elezioni parlamentari.
Marzo: viaggio in Europa con Matilde Urrutia.
27 marzo: muore in Gravenhagem Diano Haag, María Antonieta Hagenaar.
Arriva a Parigi ed in aprile viaggia a Mosca per partecipare alle riunioni annuali del Premio Lenin della Pace.
Maggio: viaggio in Ungheria con Miguel Asturias. Ambedue scrivono il libro “Comiendo en Hungría”.
17 maggio: viaggio a Berlino Orientale e partecipa del Congresso Internazionale di Scrittori a Berlino e Weimar.
Maggio: viaggio a Mosca e Londra. In questa ultima città tiene conferenze.
L'Università di Oxford gli concede il titolo di Dottore Honoris Causa in Filosofia e Lettere.
Giugno: partecipa al Primo Incontro Mondiale di Poeti, nella cornice del famoso "Festival dei due mondi."
Giugno a dicembre: permanenza in Europa e successivi viaggi in Yugoslavia (riunione del PEN club), Finlandia (Congresso della Pace in Helsinsky), Mosca, Ungheria, Amburgo (presentazione di "Alturas de Macchu Picchu”).
Durante la sua permanenza a Parigi realizza letture della sua poesia a La Sorbona.

1966
Amplia la sua casa di Isla Negra.
18 marzo: nella residenza dell'ambasciatore ceceslovacco in Santiago gli è consegnata la Medaglia al merito della società ceceslovacca di Relazioni Esterne.
Giugno: viaggio negli Stati Uniti con Matilde Urrutia. Offre recital a New York, Berkeley e Washington, partecipando ugualmente alle riunioni del PEN Club e registra un disco per la Biblioteca del Congresso.
A Buenos Aires si pubblica lo studio “Neruda: el viajero inmóvil”, del critico uruguaiano Emir Rodríguez Monegal.
Giugno / Luglio: passa una breve stagione in Messico dove offre recital di poesia e registra parte della sua opera per la serie discografica "Voce viva dell'America" dell'Università Autonoma del Messico.
4 al 6 di Luglio: in Perù offre recital in Lima ed Arequipa. Partecipa ad un pranzo privato col Presidente peruviano Fernando Belaúnde Terry e riceve l'onorificenza Sole del Perù.
Ritorna a Santiago.
31 Luglio: intellettuali e scrittori cubani pubblicano "Carta abiarta a Pablo Neruda" nella quale l'accusano di essersi "lasciato strumentalizzare per gli Stati Uniti." A questo risponde: "… negli Stati Uniti e da tutte le parti sono stato ascoltato e rispettato sulla base di quello che sono e sarò sempre: un poeta che non occulta il suo pensiero e che ha messo la sua vita e la sua opera al servizio della liberazione dei nostri paesi."
17 agosto: l'Università di Concepción gli concede il Premio Atenea.
7 settembre: la Municipalità di Valparaíso decide di concedergli il titolo di Cittadino Onorario.
Realizza una serie di programmi radio con ricordi e letture della sua poesia.
28 ottobre: contrae matrimonio con Matilde Urrutia in una semplice cerimonia civile e privata che si realizzò nella casa di Isla Nega, alla presenza di pochi amici intimi.
1 di novembre, la Società di Amici dell'Arte pubblica a Santiago del Cile la sua “Arte des pajaros”, illustrato da Nemesio Antúnez, Héctor Herrera, Mario Carreño e MarioToral.
Si pubblica a Barcellona, Editoriale Lumen, “Una casa en la arena”, con testi del poeta e fotografie di Sergio Larraín.
2 dicembre: la BBC di Londra trasmette un programma radiofonico con la traduzione in inglese di "Alturas de Machu Picchu”.

1967
Metà di gennaio: finisce un nuovo ciclo di ampliamenti della sua casa in Isla Negra ed inaugura la sua biblioteca.
Febbraio: passa una stagione nel lago Rupanco. Lì scrive i poemi "El lago" e "Pucatrihue" che pubblica su un libretto intitolate “Canciones cerca de Osorno” e più tardi incorpora al suo libro “La Barcarola”.
Registra in nastro magnetofonico un poema in onore di Rubén Darío, per l'Università della California, in occasione del centenario della nascita del poeta nicaraguense.
Fine di marzo: detta quattro cronache radiofoniche di “Testimonios poéticos sobre Chile” e “Viajes al corazón del pueblo”.
31 marzo: viaggia in Europa come tutti gli anni per assistere in maggio alle sessioni della giuria del Premio Lenin a Mosca. Ugualmente è dichiarato ospite dell'IV Congresso di Scrittori Sovietici.
Partecipa ad un documentario cinematografico di Roman Karmen sulla Spagna.
Viaggio a Budapest e in Francia dove è presentato, a Parigi, “Alturas de Macchu Picchu”, libro edito dall'artista austriaco Friedensreich Hundertwasser, in un'edizione di 66 esemplari.
A metà di Luglio partecipa ad Inghilterra dell'incontro di scrittori e poeti "Poesia Internazionale."
In Italia riceve il Premio Letterario Internazionale di Viareggio-Versilia, istituito quell'anno per la prima volta per personalità mondiali che lavorino per la cultura e l'intendimento tra i paesi.
Prima edizione di “Fulgor y muerte de Joaquín Murieta. Bandido chileno injusticiado en California el 23 de julio de 1853”. Editora Ziz Zag, Santiago de Chile.
14 ottobre: esordio di “Fulgor y muerte de Joaquín Murieta” dall'Istituto di Teatro dell'Università del Cile, con la direzione di Pedro Orthous e con musica di Sergio Ortega.
Seconda versione della biografia di Margarita Aguirre, sotto il titolo di “Las vidas de Pablo Neruda”.
25 novembre: riceve in Parral la medaglia come Figlio Illustre della città.
Dicembre: Appare “La Barcarola”, Editorial Losada, Buenos Aires.
Appare “Ser y morir en Pablo Neruda”, di Hernán Loyola, un nuovo ed importante apporto agli studi nerudiani.
Terza edizione aggiornata, in due tomi, di “Obras Completas”, Editorial Losada, Buenos Aires. In questa edizione si aggiunge una Bibliografia completa di tutte le opere di Neruda, prodotta anche del lavoro del ricercatore cileno Hernán Loyola.

1968
Gennaio: è designato membro dell'Accademia Nordamericana di Arti e Lettere.
8 aprile: riceve in Cile l'onorificenza "Medalla Joliot Curie" del Consiglio Mondiale della Pace.
17 agosto: è incorporato come "Membro corrispondente" dell'Accademia Internazionale Rubén Darío a Buenos Aires.
Appare “Los manos del día”, Editorial Losada, Buenos Aires.
Fine di agosto: viaggio in Brasile dove partecipa a San Paulo dell'inaugurazione di un monumento a Federico García Lorca, visitando altre regioni del paese.
Ottobre: viaggio in Colombia per partecipare del Primo Festival Latinoamericano di Teatro Universitario alla città di Manizales.
Si rifiuta di ricevere la Gran Croce dell'Ordine di San Carlos di mani del Presidente della Colombia, Carlos Lleras Restrepo.
Offre recital poetici nell'Università Nazionale della Colombia e nell'Accademia Colombiana della Lingua.
15 ottobre: riceve a Bogotà, nella sede dell'Università Inca, il titolo di Dottore Honoris Causa dell'Universidad Kart Marx di Leipzig, Repubblica Democratica Tedesca
Viaggio in Venezuela dove affronta manifestazioni contro di lui da parte dell'ultra sinistra che l'obbligano a cancellare varie attività.
Novembre: ritorna in Cile.

1969
Febbraio: partecipa alla campagna elettorale del Partito Comunista del Cile per le elezioni parlamentari.
4 al 10 di aprile: riposo al lago Rupanco.
14 aprile: è designato "Membro onorario" dell'Accademia Cilena della Lingua.
30 giugno: concede un'estesa intervista alla televisione per la programma “Reunión con la prensa” del Canal 9 dell'Università del Cile.
12 Luglio: celebra il suo 65 compleanno in compagnia di ministri, giornalisti, artisti ed intellettuali.
Si pubblica “Aún” a Santiago del Cile, Editorial Nascimento, in un'edizione di 500 esemplari.
Prima edizione di “Fin de mundo”, edizione della Società di Arte Contemporanea, con illustrazioni di Mario Carreño, Nemesio Antúnez, Pedro Millar, María Martner, Julio Escámez ed Osvaldo Guayasamín. Appare anche, questo stesso anno, un'edizione di Editorial Losada.
Manuel Calvo termina il suo documentario di 48 minuti su Neruda, filmato in Temuco, Porto Saavedra ed Isla Negra.
19 agosto: Esposizione Bibliografica dell'opera di Neruda realizzato per la Biblioteca Nazionale del Cile.
21 agosto: riceve il titolo di Dottore Scientiae et Honoris Causa della Pontificia Università Cattolica del Cile.
4 settembre: il Senato l'insignisce con la medaglia di argento che si concede ai Figli Illustri del Cile.
30 settembre: è designato pre-candidato alla Presidenza della Repubblica per il Partito Comunista del Cile. In questa condizione realizza diverse gite politiche per il territorio del paese.

1970
3 gennaio: rinuncia alla sua candidatura dopo la designazione del Dr. Salvatore Allende come candidato unico dell'Unità Popolare.
Principio di aprile: viaggio in Europa, breve permanenza a Parigi, trasloco a Mosca per le sessioni annuali della giuria del Premio Lenin e per le festività per il compleanno di Lenin.
Partecipazione a Londra del festival "Wetminster Poetry."
Luglio: recital a La Sorbone.
Fine di giugno: si imbarca verso l'America nel trasatlántico Verdi, facendo scalo a Barcellona, una breve permanenza a Caracas ed un'altro scalo in Perù, prima di arrivare in Cile.
Una volta nel paese partecipa attivamente alla quarta campagna presidenziale del dottore Salvatore Allende.
4 settembre: è scelto Presidente del Cile il Dr. Salvatore Allende.
12 novembre: si presenta nella libreria "Studio", suo nuovo libero “Maremoto”, in un'edizione della Società di Arte Contemporanea, di Santiago, con xilografie a colore di Carin Oldfelt.
Si pubblicano i libri “La espada encendida” e “Las piedras del cielo”, Editorial Losada, Buenos Aires.

1971
Gennaio: viaggio all’Isola di Pasqua e partecipa al redazione del documentario “Historia y Geografia de Pablo Neruda" per il canale 13 dell'Università Cattolica del Cile.
21 gennaio: il Senato del Cile approva la sua designazione come ambasciatore del Cile a Parigi.
2 marzo: viaggio in Europa per assumere l’incarico ed il 26 di questo mese presenta le sue lettere credenziali al Presidente George Pompidou.
Luglio: cominciano a manifestarsi i sintomi della malattia che gli fu diagnosticata due anni prima: l'apparizione di un nodulo e crescita della prostata.
21 ottobre: gli è concesso il Premio Nobel di Letteratura.
Fine di ottobre: è operato di cancro di prostata.
Compra ed inaugura la casa "La Manquel" nella Normandia.
Edizione speciale di “Estravagario”, con cinque incisioni dello scultore austriaco Alfred Hrdlicka.
7 dicembre: arriva da Stoccolma, vicino a Matilde Urrutia, per la cerimonia di consegna del Premio Nobel che gli viene consegnato il giorno 10 di questo stesso mese.

1972
Gennaio: partecipa alle riunioni del "Club di Parigi", costituito per i paesi creditori del Cile.
Marzo: assistesti a Milano, come ospite, al XIII Congresso del Partito Comunista Italiano.
Aprile: viaggio negli Stati Uniti in occasione del cinquantenario del PEN Club.
Ritorna a Parigi dove soffre una ricaduta ed il 24 di aprile parte verso Mosca per consultare con medici sovietici.
“Geografía infructuosa” è pubblicata in Editorial Losada, Buenos Aires.
Viaggio a Londra dove partecipa al Festival Internazionale di poesia.
28 giugno: è ospedalizzato a Parigi per pochi giorni.
12 Luglio: festeggia il suo compleanno 68 in "La Manquel", in compagnia di diversi artisti ed intellettuali.
A metà di Luglio è operato per la seconda volta.
Agosto: col suo segretario Homero Arce comincia a lavorare nelle sue memorie.
19 ottobre: detta una conferenza nell'Unesco. La Conferenza Generale di questa istituzione lo nomina membro del suo Consiglio Consultivo per un periodo di quattro anni.
26 ottobre: incontro col Presidente francese George Pompidou.
21 novembre: ritorno al Cile con breve scalonell'aeroporto da Madrid.
5 dicembre: il paese cileno realizza un omaggio al poeta nello Stadio Nazionale. Questa sarà la sua ultima apparizione in pubblico.
Appare “La rosa separada” in un'edizione di lusso, di solo 99 esemplari, in Éditions du Dragon, Parigi, con incisioni di Enrique Zañartu.

1973
2 febbraio: invocando ragioni di salute, Neruda rinuncia al suo carico di ambasciatore del Cile in Francia.
16 febbraio: si pubblica su Santiago “Incitación al nixonicidio y alabanza la revolución cilena”, in un'edizione popolare, di sessantamila esemplari, fatta dall'editore Quimantú.
Fine di febbraio: autorizza al Dipartimento di Ecologia ed evoluzione dell'Università di New York affinché mettano il suo nome ad un genere di farfalle americane.
Marzo: l'Associazione Interamericana di Scrittori lo nomina membro del suo Comitato di Onore.
3 marzo: pronuncia un discorso radiofonico di appoggio ai candidati dell'Unità Popolare per le elezioni parlamentari del 4 di marzo.
Marzo / Aprile: è sottoposto a sessioni di radioterapia nell'Ospedale Vanno Buren di Valparaíso.
Luglio: è internato nella Clinica Tedesca di Santiago per nuovi esami.
12 Luglio: fa consegna all'Editoriale Losada dei manoscritti di sette libri inediti.
11 settembre: Colpo di Stato in Cile. Suicidio del Presidente Salvatore Allende ed instaurazione di una Giunta Generale di Governo presieduta da Augusto Pinochet.
19 settembre: è trasportato d’urgenza da Isla Negra a Santiago.
23 settembre: muore alle 22.30 ore nella Clinica Santa María di Santiago.
È vegliato in "La Chascona", la sua residenza di Santiago, la quale è stata previamente invasa e saccheggiata dalle forze dell’ordine e sicurezza.
25 settembre: in un ambiente di tensione e dolore collettivo, una gran moltitudine accompagna i resti di Pablo Neruda fino al Cimitero Generale. Una volta arrivati al cimitero si ascoltano provocatorie grida di omaggio a lui e Salvatore Allende. Provisoriamente è seppellito nel mausoleo della famiglia Dittborn.
28 novembre: si pubblica il suo primo libro postumi: “El mar y las campanas”, Editorial Losada, Buenos Aires.

1974
Aprile: si pubblicano “Libro de las preguntas”, “Elegía”, “Defectos escogidos”, “Jardín de inverno”, “2000”, “El corazón amarillo”, e le sue memorie “Confieso que he vivido”.
7 maggio: i resti di Neruda sono trasportati alla nicchia 44, modulo Messico del Cimitero Generale, dove non mancarono mai garofani ed alcuni estemporanee iscrizioni di ricordo ed omaggio.

1985
Muore Matilde Urrutia, la sua vedova, che si trasformò in un'importante lottatrice per i diritti umani capestati dalla dittatura e si impegnò a conservare il patrimonio spirituale e materiale del poeta, spingendo la Fundación Pablo Neruda.

1986
La Fundación Pablo Neruda acquisisce piena esistenza giuridica con la pubblicazione in Il Diario Ufficiale del Decreto Supremo 368 del Ministero di Giustizia, il giorno 4 di giugno di 1986. Il suo antecedente giuridico immediato è il testamento di Matilde Urrutia, in cui costituisce la Fondazione, formula i suoi statuti e designa i suoi direttori o consiglieri.
Appare la “Mi vida junto a Pablo”, il libro in cui Matilde Urrutia ricorda i suoi anni di convivenza col poeta.

1992
11 dicembre: sono esumati i resti di Neruda e Matilde Urrutia e trasportati per una camera ardente cerimoniale nel Salone di Onore dell'ex Congresso Nazionale.
12 dicembre: dopo 19 anni del suo decesso poté darsi compimento al desiderio del poeta: che il suo corpo fosse sepolto in Isla Negra, di fronte al mare che tanto amò e cantò. L'unico oratore in questa cerimonia fu il Presidente della Repubblica Patrizio Aylwin.

1999
Appare il tomo I delle “Obras Compledas di Pablo Neruda”, Edicíon di Hernán Loyola, Editorial Galaxia Gutenberg - Círcolo des Lectores. Questa opera che riunisce tutti i libri scritti da Neruda, come i suoi scritti dispersi, si completò l'anno 2002 con l'apparizione del tomo V.

Maggiori dettagli sulla vita del poeta possono essere ottenuti consultando il sito della Fondazione Neruda:
www.fundacionneruda.org


Torna ai contenuti | Torna al menu