- 1974 - Confesso ... cronologia - Pablo Neruda - Popol Vuh - Insetti

Vai ai contenuti

Menu principale:

- 1974 - Confesso ... cronologia

CONFESSO CHE HO VISSUTO                     (1974)
 
CRONOLOGIA DI PABLO NERUDA
 
1904:   Neftalí Ricardo Reyes Basoalto (Pablo Neruda) nasce il 12 luglio a Parral, Cile, da donna Rosa Basoalto de Reyes e da don José del Carmen Reyes Morales. In agosto donna Rosa Basoalto muore.
 
1906:   Don José del Carmen si trasferisce a Temuco con suo figlio e si sposa in seconde nozze con donna Trinidad Candia Marverde.
 
1910:   Pablo Neruda entra al Liceo Maschile di Temuco, dove compie tutti i suoi studi, fino alla licenza nel 1920.
 
1917:   II 18 luglio viene pubblicato sul giornale « La Mañana » di Temuco, un articolo intitolato Entusiasmo y perseverancia, firmato da Nettali Reyes. È la prima pubblicazione del poeta.
 
1918:   II 30 novembre viene pubblicato sulla rivista « Corre-Vuela » di Santiago, n. 566, la poesia Mis ojos, firmata da Neftalí Reyes. Nel corso dell'anno su questa stessa rivista appaiono altre tre poesie. Altre vengono pubblicate su riviste letterarie degli studenti di Temuco.
 
1919:   Pablo Neruda pubblica tredici poesie su « Corre-Vuela ». Collabora a « Selva Austral » di Temuco. Scrive su riviste di Chillán e di Valdivia. Usa diversi pseudonimi. Partecipa ai giochi floreali del Maule con la poesia Nocturno ideal e ottiene il terzo premio.
 
1920:   In ottobre adotta definitivamente lo pseudonimo di Pablo Neruda per le sue pubblicazioni. 28 novembre: ottiene il primo premio alla Festa della Primavera di Temuco. In questo stesso anno è presidente dell'Ateneo Letterario del Liceo di Temuco e vicesegretario dell'Associazione degli Studenti di Cautín. Prepara due libri: Las insulas extranas e Los cansancios inùtiles, che non pubblica. Parte di questi libri formeranno Crepusculario.
 
1921:   Pablo Neruda si reca a Santiago a seguire il corso di Professore di Francese all'Istituto Pedagogico. 14 ottobre: ottiene il primo premio al Concorso della Federazione degli Studenti del Cile per la poesia La canción de la fiesta, che viene pubblicata sulla rivista « Juventud » della Federazione degli Studenti.
 
1922:   Collabora alla rivista « Claridad », organo ufficiale della Federazione degli Studenti. 24 agosto: il gruppo letterario « Vremia » organizza un recital di versi dei poeti Joaquín Cifuentes, R. Monestier, Alberto Rojas Giménez e Pablo Neruda. I recitals continuano. In ottobre la rivista « Los tiempos », di Montevideo, dedica un numero alla giovane poesia; vi figura Neruda.
 
1923:   In agosto appare l'edizione originale di Crepusculario pubblicata dalle Ediciones Claridad. La rivista « Dionysios », diretta da Alirio Oyarzún, pubblica quattro poesie. Le ultime tre formeranno El hondero entusiasta, libro che, scritto in questa epoca, sarà pubblicato solo nel 1933. Nel 1923 su «Claridad» figurano quarantadue collaborazioni, e quelle di critica letteraria sono firmate con lo pseudonimo di Sachka. Alcune delle poesie pubblicate quest'anno saranno in seguito incluse nel suo libro Veinte poemas de amor y una canción desesperada (ad esempio la poesia XX , che su  «Claridad», n. 115 del 24 novembre è intitolata Tristeza a la orilla de la noche).
 
1924:   Giugno: prima edizione dei Veinte poemas de amor y una canción desesperada. Casa editrice Nascimento. Páginas escogidas de Anatole france, edite anch'esse da Nascimento, con introduzione, scelta e traduzione di Neruda. 20 agosto: Pablo Neruda pubblica, sul giornale « La Nacion », una lettera sul suo libro Veinte poemas de amor y una canción desesperada, in cui spiega il processo della sua creazione.
 
1925:   Pablo Neruda dirige la rivista « Caballo de Bastos ». Collabora a diverse pubblicazioni letterarie come « Andamios », « Ali Babà », « Dínamo », « Renovación » e al giornale « La Nación ». Pubblica sul n. 132 di « Claridad » Galope muerto, che sarà poi la poesia di inizio di Residencia en la tierra. Prima edizione di Tentativa del hombre infinito, Casa editrice Nascimento. Questo libro reca due date, 1925: data di stampa; 1926: data di edizione.
 
1926;   Prima edizione di Anillos e di El habitante y su esperanza, Casa editrice Nascimento. Seconda' edizioile di Crepuscolario, per le edizioni Nascimento, nel suo testo definitivo, dedicato a
Juan Gandulfo. Sul n. 135 di « Claridad », vengono pubblicati, tradotti da Pablo Neruda dal francese, alcuni frammenti del libro di Rainer Maria Rilke, I quaderni di Malte Laurids Brigge. Sulla rivista «Atenea», n. 5 e n. 10, Dolencia e Tormentas che faranno poi parte di Residencia era la tierra con i titoli di Madrigal escrito en invierno e Fantasma.
 
1927:   Lo nominano console ad honorem a Rangoon (Birmania). 14 giugno: parte da Santiago per Rangoon via Buenos Aires, dove si imbarca sul « Baden » per Lisbona. Lo accompagna Alvaro Hinojosa. 16 luglio: arriva a Madrid. 20 luglio: Parigi, poi Marsiglia, da cui continua il suo viaggio per Rangoon. In luglio invia la sua prima corrispondenza a « La Nacion », di Santiago, che la pubblica il 14 agosto. Queste corrispondenze continuano ad essere pubblicate regolarmente su « La Nacion ». «El Sol » e la « Revista de Occidente », di Madrid, pubblicano poesie di Neruda.
 
1928:  Console a Colombo (Ceylon).
 
1929:  Assiste al Congresso Pan-Hindu a Calcutta.
 
1930:   Console a Batavia (Giava). 6 dicembre: si sposa con Maria Antonietta Haagenar Vogelzanz. Sulla « Revista de Occidente» (n. LXXXI, marzo), ai Madrid, appaiono Galope muerto,
Serenata e Caballo de los sueños.
 
1931:   Console a Singapore.
 
1932:   Ritorna in Cile dopo un viaggio per mare di due mesi. Luglio: viene pubblicata la seconda edizione — in redazione definitiva — di Veinte poemas de amor y una canción desesperada.
 
1933:   24 gennaio: prima edizione di El hondero entusiasta. Empresa Letras di Santiago. La casa editrice Tor di Buenos Aires pubblica Veinte poemas de amor y una canción desesperada. Aprile: la casa editrice Nascimento pubblica, in edizione di lusso, con tiratura di 100 copie, Residencia en la tierra (1925-1931). 28 agosto: arriva a Buenos Airès, dove è stato nominato console. 13 ottobre: in casa di Pablo Rojas Paz conosce Federico García Lorca.
 
1934:   Parte per Barcellona, dove è stato nominato console. 4 dicembre: conferenza e recital di poesie all'Università di Madrid, presentato da Federico García Lorca. Sulla rivista « Cruz y Raya » di Madrid, appaiono le Visiones de las hijas de Albión e il Viajero mental, di William Blake, tradotti da Pablo Neruda. In casa di Moria Lynch conosce Delia del Carril.
 
1935:   3 febbraio: si trasferisce come console a Madrid. Aprile: viene pubblicato Homenaje a Pablo Neruda de los poetas españoles, edizioni Plutarco di Madrid. Sonetos de la muerte, di Quevedo, presentati da Pablo Neruda, editrice Cruz y Raya. Luglio: appaiono su « Cruz y Raya », le Poesias de Villamediana, presentate da Pablo Neruda. 15 settembre: appare per le Ediciones del Arbol de Cruz y Raya, Residencia en la tierra (1925-1935). Ottobre: appare la rivista « Caballo Verde para la Poesia », diretta da Pablo Neruda.
 
1936:   Vengono pubblicati Primeros poemas de amor (venti poesie) dalla casa editrice Héroe, di Madrid. 18 luglio: inizia la guerra civile spagnola e poco tempo dopo Federico García Lorca viene ucciso. Neruda inizia a scrivere España en el corazón. Viene destituito dalla sua carica di console. Si reca a Valencia e poi a Parigi. 7 novembre: pubblica la rivista « Los poetas del mundo defienden el puebio espanoi », con Nancy Canard. Si separa da Maria Antonietta Haagenar.
 
1937:   Febbraio: conferenza a Parigi su Federico García Lorca. Aprile: con Cesar Vallejo fonda il Grupo Hispanoamericano de Ayuda a España. 2 luglio: si tiene a Parigi il Congresso delle Nazioni Americane: pronuncia in quella sede un discorso che viene poi tradotto e pubblicato in francese. 10 ottobre: torna in Cile. 7 novembre: fonda e presiede la Alianza de Intellectuales de Chile para la Defensa de la Cultura. 13 novembre: viene pubblicato España en el corazón, casa editrice Ercilla.
 
1938:   Tre edizioni successive di España en el corazón. Vengono ripubblicate quasi tutte le sue opere, dalla casa editrice Ercilla cilena, e Tor, di Buenos Aires. 7 maggio: a Temuco muore suo padre. Luglio: Espagne au coeur, con introduzione di Louis Aragon. Agosto: appare la rivista « Aurora de  Chile », diretta da Neruda. 18 agosto: a Temuco muore la matrigna, donna Trinidad Candia. Ottobre: don Pedro Aguirre Cerda, candidato del Fronte Popolare vince le elezioni presidenziali. Neruda gira tutto il paese e tiene delle conferenze. Sul fronte di Barcellona, in piena guerra civile, viene pubblicato España en el corazón.
 
1939:   Viene nominato console per l'emigrazione spagnola, con sede a Parigi. Marzo: si reca in Francia passando per Montevideo, dove assiste come delegato della Alianza de Intellectuales de Chile al Congreso Internacional de las Democracias. Fra aprile e luglio svolge la sua opera a favore dei rifugiati spagnoli, parte dei quali riesce a far imbarcare a bordo del Winipeg, che arriva in Cile alla fine dell'anno. Maggio: pubblica Las furias y las penas, casa editrice Nascimento. Edizione russa di España en el corazón. A Montevideo A.I.A.P.E. pubblica Neruda entre nosotros. A Parigi Trois poèmes, edizioni G.L.M. (poesie di Residencia en la tierra). Chile os acoge, diretto da Neruda ai rifugiati.
 
1940:   Due gennaio: fa ritorno in Cile. I Veinte poemas de amor y una canción desesperada vengono editi in esperanto dalla casa editrice Esperantistas Internacionales. Amado Alonso pubblica Poesia y estilo de Pablo Neruda, edito da Losada (ci sono edizioni posteriori). Continua a scrivere il Canto general de Chile, che sarebbe divenuto in seguito il Canto General. 16 agosto: arriva a Città del Messico, dove è stato nominato console generale.
 
1941:   Scrive Un canto para Bolivar, edito dalla Universidad Nacional Autonoma de Mexico. Si reca in Guatemala. Ottobre: viene nominato doctor honoris causa dall'Università di Michoacàn. Dicembre: viene aggredito da un gruppo di nazisti a Cuernavaca. Per questo riceve la solidarietà di cento intellettuali di tutta l'America.
 
1942:   In aprile si reca a Cuba. Il 30 settembre tiene la prima lettura della poesia Canto de amor a Stalinsrado, il cui testo, riprodotto poi su manifesti, viene affisso nelle strade di Città del Messico. Su delle riviste letterarie pubblica América, no invoco tu nombre en vano, del Canto general. Sua figlia Malva Marina muore in Europa.
 
1943:   Nuevo canto de amor a Stalingrado, pubblicato a Città del Messico (Sóciedad Amigos de la ÙRSS). Viene pubblicata una edizione privata, fuori commercio, del Canto General de Chile. A Lima da Hora del Hombre, vengono pubblicati Cantos de Pablo Neruda. A Bogotà, Sus mejores versos, dalla Libreria Sigio XX. In Cile, Nascimento pubblica una Selección, a cura di Arturo Aldunate Phillips. Febbraio: Neruda si reca negli Stati Uniti, per assistere a « La Voz de las Americas », a New York.
Ritorna in Messico il 27 agosto: gli viene offerta una cena di comitato cui assistono 2000 persone. 1 settembre: inizia il viaggio di ritorno in Cile, passando per i paesi della costa del Pacifico. 3 settembre: Panama. 9 settembre: Columbia, dove è ospite d'onore del governo del Presidente Lopez e ospite d'onore Manizales. A Caldas viene creato il gruppo scolastico Pablo Neruda. 22. ottobre: Lima e Cuzco, dove visita le rovine preincaiche di Macchu Picchu. È ospite d'onore ad Arequipa. 3. novembre: arriva a Santiago. 8 dicembre: conferenze Viaje alrededor de mi poesia e Viaje al corazón de Quevedo.
 
1944:   Ottiene il Premio Municipale di Poesia. Tiene un ciclo di conferenze. A New York vengono pubblicati in edizione privata i Selected Poems (poesie di Residencia en la tierra). A Buenos Aires, Veinte poemas de amor y una canción desesperada e Residencia en la tierra, edizione Losada.
 
1945:   4 marzo: eletto senatore della Repubblica per le province di Tarapacà e Antofagasta. Viene pubblicato l'opuscolo Saludo al Norte y a Stalingrado. Ottiene il Premio Nazionale di Letteratura della sua patria. 30 maggio: primo discorso al Senato, pubblicato in Cuatro discursos. 8 luglio: entra nel Partito Comunista del Cile. 15 luglio: assiste nello stadio di Pacaembù a São Paulo, alla manifestazione in onore di Luis Carlos Prestes (100000 persone). 30 luglio: ricevimento alla Accademia Brasiliera del Letras a Rio: discorso di benvenuto tenuto da Manuel Bandeira. 31 luglio: a Rio viene tenuto il Comizio Pablo Neruda. Dall'l all'8 agosto: recital e conferenze a Buenos Aires e Montevideo. Settembre scrive Alturas de Macchu Picchu.
 
1946:   18 gennaio: decorato dal governo del Messico con l'Ordine dell'Aquila azteca. 20 marzo: conferenza: Viaje al Norte de Chile. Viene nominato Capo Nazionale della Propaganda durante la campagna elettorale di Gabriel González candidato alla presidenza del Cile. Viene pubblicato in Cecoslovacchia España en el corazón. A Copenaghen e negli Stati Uniti viene pubblicato
Residencia en la tierra. A. São Paulo, Brasile, Veinte poemas de amor y una canción desesperada. 28 dicembre: viene emanata una sentenza giudiziaria che dichiara che il suo nome legale sarà Pablo Neruda.
 
1947:   Edizione delle Tercera residencia, Losada, Buenos Aires; questa edizione raccoglie definitivamente, in un solo volume, Las furias y las penas, España en el corazón e altre opere. Raccolta completa della sua opera pubblicata da Cruz del Sur, col titolo di Residencia en la tierra. Si reca a Magallanes. La Sóciedad de Escritores de Chile pubblica le sue conferenze. 27 novembre: su « El Nacional » di Caracas (ormai in Cile dal 4 ottobre esisteva la censura sulla stampa) Carta intima para millones de homes. Per questa lettera il presidente della Repubblica cilena inizia la sua  persecuzione politica.
 
1948:   6 gennaio: discorso al Senato, pubblicato in seguito col titolo di Yo acuso. 3 febbraio: la Corte Suprema approva la destituzione di Neruda dalla carica di Senatore della Repubblica. 5 febbraio: i Tribunali di giustizia ordinano il suo arresto. Da questa data rimane nascosto in Cile scrivendo il Canto general. In diversi paesi si tengono veglie in suo onore e si pubblicano le sue poesie. « Adam  International Review », Londra: numero interamente dedicato a Neruda.
 
1949:   24 febbraio: esce dal Cile, varcando la Cordigliera attraverso la regione australe. 25 aprile:  assiste al Primo Congresso Mondiale dei Partigiani della Pace, rivelando contemporaneamente il mistero della sua morte. Viene nominato membro del Consiglio Mondiale della Pace. Giugno: si reca per la prima volta in Unione Sovietica, dove assiste ai festeggiamenti per il 150° anniversario di Puskin. 27 giugno: riceve l'omaggio dell'Unione degli Scrittori Sovietici a Mosca. Luglio: visita la
Polonia e l'Ungheria. Agosto: si reca in Messico con Paul Eluard. Settembre: partecipa al Congresso Latinoamericano dei Partigiani della pace, a Città del Messico, dove rimane gravemente malato fino alla fine dell'anno. Vengono pubblicati suoi libri o scelte delle sue poesie in Germania,  Cecoslovacchia, Cina, Danimarca, Ungheria, Stati Uniti, Unione Sovietica, Messico, Cuba, Colombia,
Guatemala, Argentina. In Cile appare Dulce patria, Editorial del Pacifico.    
 
1950:   28 gennaio: scade il permesso costituzionale di assentarsi dal paese che gli ha concesso il presidente del Senato, don Arturo Alessandri. In Messico viene pubblicato il Canto General in due edizioni: una a cura del Comitato di Sostegno, e l'altra dalla casa editrice Oceano. Tutt'e due le edizioni recano illustrazioni di David Alfaro Siqueiros e di Diego Rivera. In Cile vengono stampate due edizioni clandestine. Si reca in Guatemala, dove tiene recitals e conferenze, e viene fatto segno a manifestazioni di onore da parte del Governo e del Parlamento. Viene pubblicato Pablo Neruda en Guatemala. Giugno: si reca a Praga e poi a Parigi. In ottobre firma copie dell'edizione francese del Canto General. Si reca a Roma, poi a Nuova Delhi per incontrare Jawaharlal Nehru. La sua poesia viene tradotta in hindi, urdù e bengali. Dal 16 al 22 novembre assiste a Varsavia al II Congresso Mondiale dei Partigiani della Pace. 22 novembre: insieme a Picasso e ad altri artisti riceve il Premio
Internazionale della Pace per il poema Que despierte el leñador. Invitato dall'Unione degli Scrittori Cecoslovacchi trascorre un periodo nel castello di Dobriss, di proprietà di questa associazione. Viene pubblicata una nuova edizione popolare del Canto General, in Messico e ne appare un'altra  clandestina in Cile. Nuove edizioni negli Stati Uniti, in Cina, Cecoslovacchia, Polonia, Unione  Sovietica (250000 copie), Svezia, Romania, India, Palestina e Siria.
 
1951:   Giro per l'Italia. Recitals a Firenze, Torino, Genova, Roma e Milano. Viene pubblicato in  italiano Que despierte el leñador. 14 gennaio: a Santiago, in assenza di Neruda, si tiene una manifestazione in suo onore a cura della Sociedad de Escritores de Chile e del Sindacato degli  Scrittori per la pubblicazione del Canto General. 20 gennaio: conferenza a Milano tenuta da Salvatore Quasimodo e da Renato BiroIIe sulla poesia di Pablo Neruda. Marzo: Parigi. Maggio: Mosca, Praga e Berlino. 5-19 agosto: Terzo Festival Mondiale della Gioventù a Berlino. Assiste poi al Festival Cinematografico di Karlovy Vary e al Festival di Arte Popolare di Moravia. Si reca con la Transiberiana nella Repubblica Popolare di Mongolia. Di qui a Pechino dove consegna il Premio Internazionale della Pace alla signora Sun Yat Sen, in nome del Consiglio Mondiale della Pace. Appaiono sue poesie in Bulgaria, Tatràn (Cecoslovacchia), Ungheria, Islanda. Nuove traduzioni in yiddish, ebraico, coreano, portoghese, slovacco, georgiano, armeno.
 
1952:   Si stabilisce in Italia. 10 febbraio: a Capri inizia il libro Las uvas y el viento. Edizione privata e anonima dei Versos del capitán. Luglio e agosto: si reca a Berlino e in Danimarca. Cile ;viene revocato, dopo tre anni e qualche mese l'ordine di arresto. 12 agosto: rientra a Santiago, dove gli vengono tributate grandi manifestazioni di benvenuto. Si stabilisce nella casa di Avenida Lynch. Si reca a Temuco e in altre località del Cile. Dicembre: si reca in Unione Sovietica come giurato del Premio Internazionale della Pace. Comineia a scrivere le Odas elementales.
 
1953:   22 gennaio: rientra dal suo viaggio in Unione Sovietica. Organizza il Congresso Continentale della Cultura che si tiene in aprile a Santiago, e a cui assistono grandi personalità americane come Diego Rivera, Nicolas Guillén, Jorge Amado, ecc. Vengono pubblicate a Santiago del Cile, due antologie: Todo el amor, casa editrice Nascimento, e Poesia politica, casa editrice Austral. 20 dicembre: riceve il Premio Stalin, per la pace. Comincia a costruire «La Chascona».
 
1954:   Gennaio: tiene cinque conferenze sulla sua poesia alla Università del Cile. Luglio: Odas elementales, casa editrice Losada; Las uvas y el viento, casa editrice Nascimento. 12 luglio: i suoi cinquant'anni vengono celebrati con grandi festeggiamenti. Arrivano scrittori da tutto il mondo per salutarlo: Ai Ching e Emi Siao dalla Cina. Ilya Ehrenburg, dall'URSS; Dresda e Kutvalek dalla Cecoslovacchia. Barrault si unisce ai festeggiamenti recitando le poesie di Neruda durante i suoi
spettacoli teatrali, a Santiago. Anche dall'America arrivano numerosi amici: Elvio Romero dal Paraguay; Miguel Ángel Asturias dal Guatemala; dall'Argentina, Oliverio Girondo, Norah Lange, María Rosa Oliver, Raul Larra, De Leilis ed altri. Fa dono all'Università del Cile della sua biblioteca e di altri beni e l'Università del Cile si impegna a finanziare la Fondazione Neruda per lo Sviluppo della Poesia. 20 giugno: inaugurazione della Fondazione Neruda. Discorsi vengono pronunciati dal rettore dell'Università, don Juan Gomez Millas e da Neruda. Tali discorsi vengono pubblicati e distribuiti gratuitamente. In Francia viene pubblicato Le Chant General con illustrazioni di Fernand Léger. Pablo Neruda, Choix de poèmes, a cura di Pean Marcenac, casa editrice Pierre Seghers, nella collana Poètes d'Aujourd'hui, Parigi, Tout l'amour, edizioni Seghers. Suoi libri vengono pubblicati anche in Ungheria e in Polonia, e a Gerusalemme in ebraico. Il Canto General in Unione Sovietica.
 
1955:   X Si separa da Delia del Carril. Conclude la costruzione della sua casa « La Chascona » dove và a vivere con la moglie attuale, Matilde Urrutia. Fonda e dirige la rivista « La Gaceta de Chile », di  cui escono tre numeri annui. In Germania vengono pubblicati Las uvas y el viento, casa editrice Volk & Welt, di Berlino, e Que despierte el leñador, Insel Verlag, Leipzig. Una scelta della sua poesia viene pubblicata in arabo. Canto generale, Collana Fenice, Guanda, Bologna. La casa editrice Nascimento di Santiago, pubblica il suo libro in prosa Viaies che raccoglie molte delle sue conferenze. Si reca in Unione Sovietica, Cina e in altri Paesi socialisti, nonché in Italia e in Francia. Di ritorno in America tiene dei recitals in Brasile e a Montevideo e passa un periodo riposo a Totoral, Cordoba, Argentina.
 
1956:   Gennaio: Nuevas odas elementales, Losada. Febbraio: rientra in Cile. Settembre: Oda a la tipografía, casa editrice Nascimento. Si pubblica El Gran océano a Stoccolma.
 
1957:   30 gennaio: Obras completas, casa editrice Losada in carta di riso. Comincia a scrivere Cien sonetos de amor. 1 aprile: si reca in Argentina 11 aprile: viene arrestato a Buenos Aires e rimane un giorno e mezzo al Penitenciario Nacional viene messo in libertà dopo i passi compiuti dal console del
Cile a Buenos Aires. Abbandona l'Argentina senza tenere lo spettacolo di poesie in programma. Vengono pubblicati Pablo Neruda, di Mario Jorge De Lellis, un bilancio della poesia nerudiana, casa editrice La Mandragora, (ci sono edizioni successive) e Para una critica de Pablo Neruda, di Roberto Salama, casa editrice Cartago, Buenos Aires. Tiene recitals a Montevideo. Viene nominato presidente della Società degli Scrittori del Cile. 18 dicembre: Tercer libro de las odas, Losada.
 
1958:   Lavora alla campagna politica per le elezioni presidenziali in Cile. Fa dei giri e partecipa a manifestazioni popolari. 18 agosto: Estravagario, Losada.
 
1959:   Si reca per cinque mesi in Venezuela, dove riceve grandi onori. 5 novembre: Navegaciones y regresos, casa editrice Losada. 5 dicembre: Cien Sonetos de amor, edizione privata per sottoscrizione. Comincia a costruire a Valparaíso « La Sebastiana ».
 
1960:   Parte in viaggio. 12 aprile: a bordo del « Louis Lumière » termina Canción de gesta. Jean Marcenac traduce il suo poema Toros che Fabio ricasso illustra con sedici acqueforti. Si reca in Unione Sovietica, Polonia, Bulgaria, Romania, Cecoslovacchia e risiede per il resto dell'anno a Parigi. Al ritorno passa per l'Italia e di lì si imbarca per L'Avana. A Cuba viene pubblicato Canción de gesta, tiratura di 25000 copie. 14 dicembre: edizione definitiva di Cien sonetos de amor, Losada.
 
1961:   Febbraio: rientra in Cile. Canción de gesta, casa editrice Austral, di Santiago. 26 luglio: Las piedras de Chile, Losada. 31 ottobre: Cantos ceremoniales, Losada. L'Istituto di Lingue Romanze dell'Università di Yale (USA) lo nomina membro corrispondente. Il medesimo incarico è stato concesso, fra gli altri poeti, a Saint-John Perse e a T.S. Eliot. Viene pubblicata .la milionesima copia di Veinte poemas de amor y una canción desesperada. Viene pubblicato a Parigi Tout l'amour, tra-
duzione di Alice Cascar. Negli Stati Uniti: Selected poems of Pablo Neruda.
 
1962:   Gennaio: «O Cruzeiro Intemacional » inizia la pubblicazione di « Memorias y recuerdos de Pablo Neruda: Las vidas del poeta » (10 numeri). 30 marzo: viene nominato membro accademico della Facoltà di Filosofia e di Educazione dell'Università del Cile. Discorso di benvenuto di Nicomar Parra. Casa Editrice Nascimento: Discursos di Pablo Neruda e Nicanor Parra. Aprile: parte e visita l'URSS, la Bulgaria, l'Italia e la Francia. 6 settembre: Plenos poderes, Losada. Rientra dal suo viaggio
direttamente alla sua casa di Valparaíso.
 
1963:   Obras completas, seconda edizione, Losada. Sumario, stampato da Talloni, in Alpignano, Italia. Questo libro entrerà poi a far parte del Memorial de Isla Negra. Sulla rivista « BLM » (Bormiers Liferada Magasia) di Stoccolma, Arthur Lundkvist, dell'Accademia Svedese, pubblica un lungo  articolo: Neruda. Dicembre: Pablo Neruda illustra i sonetti di Homero Arce pubblicati col titolo di Los intimos metales,.sui « Cuardernos Brasileiros », diretti, a Santiago del Cile, da Thiago di Mello, in quell'epoca addetto culturale dell'ambasciata brasiliana.
 
1964:   Raul Silva Castro,, critico e professore universitario di Lingua e Letteratura, pubblica Pablo Neruda, lungo libro biografico e critico. La Biblioteca Nazionale del Cile celebra il sessantesimo anniversario del poeta. Parole del direttore don Guillermo Feliú Cruz all'inaugurazione de! ciclo nerudiano. Pablo Neruda: Como veo mi propia obra. Conferenze di Fernando Alegría, Mario Rodríguez, Hernán Loyola, Hugo Montes, Nelson Osorio, Luis Sánchez Latorre, Volodia Teitelboim, Manuel Rojas, Jaime Giordano e Federico Schopf. Vengono pubblicate, dedicate a Neruda, le seguenti riviste cilene: « Alerce », «Aurora» e « Mapocho ». 12 luglio: viene pubblicato il Memorial de Isla Negra, 5 tomi con titoli diversi, casa editrice Losada. 9 settem'' brér'vìene pubblicata la sua traduzione di Romeo e Giulietta, di William Shakespeare, casa editrice Losada. Pablo Neruda lavora
intensamente alla campagna presidenziale, percorrendo il paese dal Nord ai Sud. 10 ottobre: prima di Romeo e Giulietta data dall'Istituto di Teatro dell'Università del Cile.
 
1965:   Febbraio: si reca in Spagna. Giugno: gli viene concesso il titolo di dottore honoris causa in Lettere e Filosofia all'Università di Oxford, titolo attribuito per la prima volta ad un sudamericano. Luglio: vive a Parigi. Si reca poi in Ungheria, dove, in collaborazione con Miguel Ángel Asturias, scrive Comiendo en Hungria, libro che verrà pubblicato in cinque lingue contemporaneamente. Assiste alla riunione del PEN Club, a Bied (Yugoslavia) e al Congresso della Pace ad Helsinki (Finlandia). Si reca in URSS come giurato del Premio Lenin, che viene attribuito al poeta spagnolo Rafael Alberti.  Dicembre: rientra in Cile, passando per Buenos Aires dove si trattiene per alcuni giorni.
 
1966:   Giugno: si reca negli Stati Uniti come inviato d'onore al congresso del PEN Club. Tiene dei recitals a New York, presentato da Archibaid Mec-Leish, decano dei poeti americani; a Washington e a Berkeley stampa per la Biblioteca del Congresso di Washington. Si reca poi a Città del Messico, dove tiene dei recitals all'università; in Perù, recitals al Teatro Municipale, all'Università di San Marcos, e all'Università di Ingegneria; recital ad Arequipa. Su richiesta dell'Associazione degli Scrittori Peruviani, presieduta da Ciro Alegría, viene decorato col Sol del Perù. Louis Aragon pubblica Elegie a Pablo Neruda, Gallimard. Emir Rodriguez Monegal, Et viajero inmóvil, edito da Losada. 28 ottobre: legalizza in Cile il suo matrimonio con MatildeUrrutia, celebrato in precedenza all'estero. Viene pubblicato Arte des pajaros, edizione privata, dalla Società Amici dell'Arte Contemporanea, illustrato da Antúnez, Herrera, Carreno e Toral. Trasmissioni radiofoniche settimanali con ricordi e lettura delle sue poesie (10 trasmissioni). Pablo Neruda scrive un'opera di teatro: Fulfor y muerte de Joaquin Murieta. La casa editrice Lumen di Barcellona,pubblica La casa era la arena, testi del poeta e fotografie di Sergio Larrain.
 
1967:   In aprile parte in viaggio. 22 maggio: assiste al Congresso degli Scrittori Sovietici tenuto a Mosca. 20 luglio: gli viene attribuito il premio Viareggio-Versilia, istituito per la prima volta in quell'anno per personalità mondiali che lavorino per la cultura e la comprensione fra i popoli. Visita l'Italia, la Francia e l'Inghilterra e rientra in Cile in agosto. 14 ottobre: prima rappresentazione a Santiago di Fulgor y muerte de Joaquin Murieta data dall'Istituto del Teatro dell'Università del Cile, con la regia di Pedro Orthous e la musica di Sergio Ortega. La casa editrice cilena Zig-Zag pubblica la prima edizione di quest'opera. Il poeta scozzese Alastair Reid pubblica e presenta in Inghilterra una  traduzione di poesie di Neruda. Il pittore austriaco Hundertwasser compone con Alturas de Macchu Picchu un libro oggetto, in 66 copie vendute a Parigi. Lo studioso dell'opera nerudiana, Hernán Loyola, pubblica il saggio intitolato Ser y morir en Pablo Neruda, casa editrice Santiago.
 
1968:   In luglio la casa editrice Losada pubblica la terza edizione delle sue Obras Completas, ora in due volumi; in questa edizione viene inclusa una bibliografia completa di tutte le opere di Neruda, frutto dello scrupoloso lavoro del ricercatore cileno Hernán Loyola. Losada pubblica anche Las manos del días, libro che non compare nelle Obras summenzionate.
 
1969:   Pubblica Fin del mundo e Aún. Agosto: Mostra Bibliografica dell'opera di Neruda tenuta nella Biblioteca Nazionale. 30 settembre: il Comitato Centrale del Partito Comunista lo designa candidato alla Presidenza della Repubblica. In questa veste gira tutto il paese e partecipa ai colloqui che presiedono alla formazione dell'Unión Popular. In seguito si ritira per lasciare il posto alla  designazione di Salvador Allende come candidato unico.
 
1970:   Partecipa attivamente alla campagna presidenziale di Salvador Allende. La casa editrice Losada pubblica La espada encendida e Las peidras del cielo. Con la vittoria di Unidad Popular Salvador Allende assume la presidenza del Cile e Neruda viene nominato ambasciatore del suo paese in Francia.
 
1971:   21 ottobre: ottiene il Premio Nobel per la Letteratura ed è così il sesto scrittore di lingua spagnola e il terzo latinoamericano che riceve una onorificenza così alta.
 
1972:   Si reca a New York invitato dal PEN Club internazionale e pronuncia il discorso inaugurale, denunciando il blocco nord-americano contro il Cile. La casa editrice Losada pubblica Geografía infructuosa, Inizia la redazione finale delle sue Memorias. Rinuncia alla carica di ambasciatore in Francia e rientra in Cile in novembre. Il Governo ed il popolo cileno lo ricevono con una grande manifestazione di massa allo Stadio Nazionale di Santiago.
 
1973:   La casa editrice Quimantù pubblica Incitación al nixonicidio y Alabanza de la revolución cilena, libro di poesia politica con cui Neruda contribuisce alla campagna per le elezioni parlamentari del marzo di quest'anno. A metà dell'anno rivolge un appello agli intellettuali latinoamericani ed europei
per scongiurare la guerra civile in Cile. La casa editrice Losada pubblica la quarta edizione delle sue Obras Completas, in tre volumi. 11 settembre: un colpo di Stato militare rovescia il governo di Unidad Popular; morte del presidente Salvador Allende. 23 settembre: Pablo Neruda muore a Santiago del Cile. L'opinione pubblica internazionale apprende, con profondo stupore, che la sua casa di Valparaíso e la sua casa di Santiago, dove si veglia il cadavere, sono state saccheggiate e distrutte.
Torna ai contenuti | Torna al menu